La normativa in atto da Gennaio 2011 è quella del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 30 novembre 2010, Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre 2010) che recepisce la direttiva europea (2009/112/CE) sui requisiti fisici ed i relativi accertamenti medici per ottenere il rilascio o il rinnovo della patente di guida per i soggetti con patologie dell’apparato visivo, per i diabetici e per gli epilettici.

Alcune patologie oculari necessitano di test specifici aggiuntivi rspetto alla sola misurazione standarc dell’acuità visiva con l’ottotipo classico.
Miopia elevata degenerativa, maculopatia, glaucoma, alcune forme di retinopatia, cheratocono evolutivo o altre malattie della cornea necessitano di uletriori esami:

– Campo Visivo,
– Visione Crepuscolare,
– Recupero dopo Abbagliamento
– Sensibilità al Contrasto

tutti eseguibili nei nostri Studi.

Il medico monocratico (dell’autoscuola, del distretto sanitario e dell’ACI, che eseguono la misura della vista), dovrà accertare la documentazione dell’Oculista e se i test sono al di fuori dei parametri di normalità, demandare il giudizio di idoneità alla Commissione Medica Locale (Palazzo delle Sanità) che deciderà in merito al rilascio della patente.

 

 

 

 

TABELLE PREVISTE DAL DECRETO

I conducenti che vedono con entrambi gli occhi, sono divisi in due gruppi in base alle caratteristiche dei veicoli di cui chiedono la patente:

Gruppo 1: conducenti di veicoli delle categorie A, B, B + E e delle sottocategorie A1 e B1

ACUTEZZA VISIVA BINOCULARE:

con la miglior correzione ottica tollerata 7/10 complessivi,
visus dell’occhio peggiore almeno 2/10

CAMPO VISIVO BINOCULARE:

120° orizzontale
50° verso destra e sinistra;
20° verso alto e basso;
no difetti nei 20° centrali

 

Gruppo 2: conducenti di veicoli delle categorie C, C + E, D, D + E e delle sottocategorie C1, C1 +
E, D1 e D1 + E

ACUTEZZA VISIVA BINOCULARE:

12/10 complessivi,
visus dell’occhio peggiore almeno 4/10
correzione a tempiale non >8 D Eq. Sf.
lenti a contatto senza limitazioni se ben tollerate

CAMPO VISIVO BINOCULARE:

160° orizzontale
80° verso destra e sinistra;
25° verso alto;
30° verso basso;
no difetti nei 30° centrali

 

Per i soggetti monocoli (solo patenti del gruppo 1), i requisiti visivi previsti dal decreto sono:

ACUTEZZA VISIVA
con la miglior correzione ottica tollerata (occhiali o LAC)
8/10

CAMPO VISIVO 120° orizzontale
60° verso destra e sinistra;
25° verso alto
30° verso basso;
no difetti nei 30° centrali

 

Per tutti e tre i gruppi:

VISIONE CREPUSCOLARE Sufficiente
TEMPO DI RECUPERO DOPO ABBAGLIAMENTO Idoneo
SENSIBILITA’ ALCONTRASTO Idonea